Сетевая библиотекаСетевая библиотека
Versi Per Bambini II Juan Moisés De La Serna Guardando in silenzio era divertita quando udì da lontano una voce che conosceva. Continuando a volare la colombella stava e per trovare il suo amico in fretta si avvicinava. Perché la nostra piccola amica nel mare aveva sentito qualcuno che la chiamava e da quella parte si era recata. AMORE Una raccolta di 25 bellissime poesie per bambini da leggere ai vostri figli. La sera, prima di andare a dormire, nei pomeriggi dopo lo studio e in qualsiasi momento il vostro figlio abbia bisogno di coccole. Le poesie sono molto importanti per la crescita dei bambini in quanto sviluppano la loro fantasia e li allenano a concentrarsi. In questa raccolta gli animali sono i protagonisti e vi terranno compagnia fino alla fine del libro. Ecco un piccolo esempio, buona lettura: Guardando in silenzio era divertita quando udì da lontano una voce che conosceva. Continuando a volare la colombella stava e per trovare il suo amico in fretta si avvicinava. Perché la nostra piccola amica nel mare aveva sentito qualcuno che la chiamava e da quella parte si era recata. AMORE Juan Moisés de la Serna Versi per Bambini II Versi per Bambini II Juan Moisés de la Serna Traduzione di Jessica Falcioni Editoriale Tektime 2020 “Versi per Bambini II” Scritto da Juan Moisés de la Serna Traduzione di Jessica Falcioni 1ª edizione: aprile 2020 © Juan Moisés de la Serna, 2020 © Edizioni Tektime, 2020 Tutti i diritti riservati Distribuito da Tektime Traduzione dallo spagnolo di Jessica Falcioni https://www.traduzionelibri.it (https://www.traduzionelibri.it/) Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta, memorizzata in un sistema di recupero, o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico, meccanico, fotocopia, registrazione o altro, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. La violazione dei suddetti diritti può costituire un reato contro la proprietà intellettuale (art. 270 e seguenti del Codice penale). Si prega di contattare il CEDRO (Centro Español de Derechos Reprográficos) se avete bisogno di fotocopiare o scannerizzare qualsiasi parte di questo lavoro. Potete contattare il CEDRO attraverso il sito web www.conlicencia.com o telefonicamente al numero 91 702 19 70 / 93 272 04 47. PROLOGO Guardando in silenzio era divertita quando udì da lontano una voce che conosceva. Continuando a volare la colombella stava e per trovare il suo amico in fretta si avvicinava. Perché la nostra piccola amica nel mare aveva sentito qualcuno che la chiamava e da quella parte si era recata. AMORE Dedicato ai miei genitori 1.PASSEGGIANDO PER IL PORTO Guardando in silenzio era divertita quando udì da lontano una voce che conosceva. Continuando a volare la colombella stava e per trovare il suo amico in fretta si avvicinava. Perché la nostra piccola amica nel mare aveva sentito qualcuno che la chiamava e da quella parte si era recata. Era la voce del delfino che l’aveva chiamata stava entrando nel porto in una rete intrecciata. La colombella vide immediatamente il pericolo quale era pensò a cosa poter fare e a chiunque potesse aiutarla. Per quanto ci pensava una soluzione non trovava e il tempo passò quando poi però pensò. Cercherei un amico tra quelli che ho un anziano che mi dà da mangiare ogni giorno. E fino al suo balcone la colombella arrivò e sul vetro beccò e il vecchietto aveva trovato. Cosa c’è, colombella? non è ora di pranzo le disse il vecchietto non appena la vide. Continuò a beccare non si voleva fermare qualcosa gli deve dire e lui lo deve scoprire. Grazie alla sua intelligenza si fece capire avvisò l’anziano che svelto andò a vedere. Nel porto lì vicino il vecchio sta guardando e vide il delfino i dispiaceri che stava attraversando. Non lo poteva lasciar andare perché la rete lo stava trattenendo l’anziano con fermezza e velocità le cose sistemò. La barca è di suo figlio e subito rilasciò quel piccolo delfino che via nuotò. E grazie alla colombella che il la soluzione individuò per aiutare il tuo amico la felicità trovò. AMORE 2. LA GABBIANELLA STUPITA Volando una mattina come ha sempre fatto una gabbianella stava e qualcosa l’avrebbe stupita. Rapidamente si avvicinò perché non ci credeva una nave lì si arenò tra le rocce la vedeva. Ma cosa sarà successo? stranita si domandava Lì come ci sarà arrivata? e girava e girava. Guardando dappertutto non si può immaginare come fosse arrivata così lontano dal mare. Lei sa perché è intelligente e molte ne vide di barche nell’acqua sempre ne vedeva. Ma questa sta tra gli scogli Come sarebbe andata avanti? non lo capiva. e facile non sarebbe stato. Non sapeva cosa fosse successo e nessuno glielo disse molti erano lì bloccati la gabbianella vide. Pittori, c’erano pittori Non li aveva mai visti prima. laggiù, vicino a quelle rocce e volò via. Stavano dipingendo la barca quella che si era arenata anche a quei pittori lì aveva stupiti. Perché la costa rocciosa è sempre stata lì ma una barca su di essa non era mai stata trovata prima. Cosa accadde alla barca? continuava a pensare all’improvviso udì qualcosa e rimase ad ascoltare. Sono due uomini, sorveglianti l’un l’altro dicendo: “Sicuramente è stata la tempesta da ieri sera la stava trascinando”. La tempesta? dice l’altro Come può essere? “Con un vento insidioso la barca mossa si sarebbe”. Il pensiero nella gabbianella per un po’ è rimasto e tornando alla nave seria la guardò. Sì, il vento soffia forte lo so molto bene ma la nave è così grande Come si poteva spostare? E così la gabbianella pensando lì stava intorno alla nave e questa non si muoveva. È bloccata sulle rocce e non si muove più mentre la chiglia è rotta non navigherà mai più. Sicuramente la tempesta la trascinò da un mare infuriato ed è per questo che si arenò. AMORE 3. IL RICCIO E LA PERNICE Volando era arrivata stava per mangiare era molto affamata. quando qualcosa vide. La pernice guardò e guardò e a guardare continuò quello che cibo sembrava a dimenarsi cominciò. Un po’ si scansò ma a guardarlo, continuò quello, che cos’è quello? quello che sto vedendo ora. Che cosa sei? Chiese. e sorpresa rimase pensava di conoscere tutto tutto quello che sul campo c’era. L’altro aveva sentito rispose subito. “Un riccio, non vedi?” e non si mosse. “Vedendoti, ti vedo molto bene” la pernice rispose “Ma mai da queste parti ti incontrai prima”. “Forse perché qui non sei mai passata perché non mi sono mai mosso Qui ho la mia casetta ma non ho amici”. La pernice lo fissò e poi gli aghi vide e anche se non gli piaceva al riccio ha disse: “Se vuoi posso esserlo io ma non mi piaci affatto”. Cosa? chiese. perché nulla ne sapeva. “I tuoi aghi son pericolosi e potrei infilzarmi su un’ala o negli occhi e più volare non potrei”. “Andiamo, stai esagerando Come potrei pungerti? se nemmeno ti avvicini io lì non ci arrivo”. La pernice ci pensò un po’ su e a volare iniziò Dove vai? chiese l’altro che solo sarebbe rimasto. ““Forse un giorno tornerò quando ci avrò pensato perché non mi piacciono gli aghi e te li sei tolti”. E volò via più non tornò il riccio rimase triste in solitudine. Ma aveva capito le motivazioni che aveva con quegli aghi che ha sarebbe stata infilzata. AMORE 4. IL SIGNOR POMPON Un’ape una mattina volando si avvicinava a qualcosa di strano che lì sul suolo stava. “Che cos’è?” sta dicendo quello non rispondeva l’ape a guardar continuava e un po’ si spaventava. Volando se ne andò ma improvvisamente si fermò su un ramo lì accanto e di nuovo lo guardò. Quello era ancora sul suolo e dato che è molto curiosa si avvicinò una volta ancora per vedere cos’era quella cosa. “Perché non vuoi parlare con me?” La piccola ape chiedeva quello era ancora silenzioso e nessuno le rispondeva. Improvvisamente una risata udì guardò con stupore per vedere chi rideva e un piccolo verme vide. “Con chi stai parlando?” il vermicello chiese “E tu, perché hai riso?” l’ape gli rispose. “Prima dimmelo tu” il verme dice “Beh”, dice l’ape ed in fretta lo dice. “Questo non vuole parlare con me” disse la piccola ape “E non gli ho fatto niente gli ho chiesto cosa stesse facendo. Il vermicello tra le risate all’ape ha raccontato che quello che lì c’era mai parlare lo aveva ascoltato. “Non credo che sappia parlare” il piccolo verme disse “Ma si chiama Pompon” questo è quel che so. “Pompon” ripeté l’ape il nome le piaceva “Signor Pompon” continua a dire andandosene volando. Era il pompon di una festa che qualcuno aveva gettato via era lì sul suolo dimenticato e tutto solo. Alla piccola ape piaceva lo veniva a trovare si mise a lui vicina e lì cominciò a cantare. “Don Pompon è mio amico e ci voglio giocare” Il verme che la sentì la accompagnò. Siamo entrambi tuoi amici solo più non sarai né ti annoierai siamo qui per giocare. E il pompon con l’aria si mosse “Guarda, guarda, sta ballando” entrambi videro. “Gli piacque la canzone” disse il coniglietto di cantare sono tornati e tutti i giorni lo fan. AMORE 5. SI O NO “Non indovinerai mai, vero?” “Invece si”, rispose “No, no”, rispose e poi chiese: “Da dove viene la neve?” “Non lo so”, così rispose “E quella bella pioggia così fine?” “Non so neanche questo.” “Ma allora cosa sai? la bambina chiedeva l’altro è tranquillo e nessuno rispose. Un po’ di tempo passò e gli chiede di nuovo “Sai che odore ha questo?” “Non lo so”, rispose di nuovo. “Allora, cosa sai? O non vuoi dirlo?” La bambina lo guardava e gli chiese nuovamente: Amichetto canta un po’ “Non so farlo”, le disse “Sì o no?”, rispose e la discussione andò avanti. La bambina al gatto domande faceva sempre e dato che lui non rispondeva era lei che lo faceva. Così in maniera divertente la bambina lì stava nel suo letto a baldacchino e giocava con il suo gattino. Un peluche molto bello e carino che qualcuno le regalò era il suo piccolo amico Конец ознакомительного фрагмента. Текст предоставлен ООО «ЛитРес». Прочитайте эту книгу целиком, купив полную легальную версию (https://www.litres.ru/juan-moises-de-la-serna/versi-per-bambini-ii/?lfrom=334617187) на ЛитРес. Безопасно оплатить книгу можно банковской картой Visa, MasterCard, Maestro, со счета мобильного телефона, с платежного терминала, в салоне МТС или Связной, через PayPal, WebMoney, Яндекс.Деньги, QIWI Кошелек, бонусными картами или другим удобным Вам способом.
КУПИТЬ И СКАЧАТЬ ЗА: 346.71 руб.