Сетевая библиотекаСетевая библиотека
Agenzia Amur. 1 dozzina di storie Leon Malin Nell’Agenzia, Cupido, che si occupa solo di relazioni amorose, lavorano solo due impiegati: Oleg e Vika. Ma possono fare qualsiasi lavoro. E non esiste una cosa che non possano investigare. Perché sanno cos’è l’amore. O pensano di sapere. Gli indovinelli si stanno sgretolando, l’agenzia è fiorente, ma gli eroi non si fermano qui. Davanti a loro stanno aspettando nuove vette. Agenzia Amur 1 dozzina di storie Leon Malin © Leon Malin, 2018 ISBN 978-5-4490-9268-7 Created with Ridero smart publishing system Agenzia Amur Il primo caso Una volta ho deciso di iniziare la mia attività e ho aperto la “Agenzia Amur, gli affari amanti”. Ho tolto un piccolo ufficio, pubblicato annunci. Una settimana dopo ho avuto il mio primo cliente. Il suo nome era Vladimir. La sua richiesta era insolita. Anche se ora, all’inizio della mia attività, tutte le richieste dei clienti erano inaspettate. Una volta che Vladimir era in sella ad un autobus, un autobus cittadino ordinario. E accanto a lui era una ragazza. Gli piaceva immediatamente. Voleva parlare con lei, ma non poteva, era imbarazzato. Poi dovette partire, e la ragazza proseguì. E ora Vladimir vuole trovarla, a quanto pare, qui l’amore a prima vista. È tutto questo? Questo è tutto. Ha detto: “Oleg, prendi questa attività?” Ho risposto: “Devi pensarci. Facciamo questo. Ti darò una risposta scritta domani (via Internet)”. Su quello e partito. Quello che non ho immediatamente d’accordo è stato il mio approccio giusto per i clienti. È necessario sopportare una pausa e, come si dice, per farsi un prezzo. E in secondo luogo, dovevi solo pensare se potessi davvero aiutarlo. Dopo aver pensato duramente, il giorno dopo ho inviato al cliente una e-mail con il seguente contenuto: “Caro Vladimir! Prenderò il tuo caso. I miei termini sono i seguenti. Si paga per il tempo che ho passato, le relazioni scritte verranno fornite periodicamente. Inoltre, le spese sostenute da me di spese di rappresentanza, fiori, bollette da caffè, ecc saranno inclusi nel disegno di legge. Se tutto va bene, posso trovare una ragazza e prepararla per l’incontro per accettare l’offerta della mano e del cuore alla prima data, poi mi pagherai l’importo … – E ho stampato un numero con un sacco di zeri. – Il termine del nostro contratto è di 1 mese. Se sei d’accordo, fatemi sapere. Vostra fedeltà, ecc. “La risposta è arrivata a sorpresa in fretta, ha convenuto. Prima di tutto, abbiamo dovuto elaborare un piano d’azione. Potrei trovare un pezzo di kopeck solo in un caso, se fosse la sua linea di autobus regolari. Ho guardato il sentiero del bus. Dopo aver lasciato il mio cliente, ha superato altre 3 fermate all’anello. Quindi ho dovuto fotografare tutte le ragazze che uscivano dall’autobus, sotto la descrizione, a intervalli di un’ora o due dal momento in cui Vladimir stava guidando. A tutte e tre le fermate davanti all’anello. L’ho fatto. Immagini di più o meno simili (per descrizione) di giovani donne che ho inviato al cliente. E, oh, un miracolo! In uno di loro ha riconosciuto il suo sconosciuto. Era più facile agire ulteriormente. Il giorno successivo ho seguito il percorso dell’oggetto e si è scoperto che lavora come cameriera in un bar e va a lavorare. Era necessario conoscersi meglio. Sono andato al caffè come visitatore, mi sono seduto al tavolo presunto per il servizio della mia cameriera e ho aperto il menu. Si avvicinò. Sul badge è stato scritto: “Vic”. “Vika,” mi sono presentato e le ho dato il mio biglietto da visita, “ho una conversazione serio per te”. – “Su argomento?” – “Stai cercando un uomo. Ti ha piaciuto e mi ha assunto per trovarti. “Era confusa: “Un uomo interessante?” “Sì.” Vika ha promesso di venire al mio ufficio il giorno dopo. Nel caso in cui ho preso il suo telefono. Dopo aver bevuto una tazza di caffè, mi inchinai. Vika è arrivata all’ora stabilita. Le porsi un grande mazzo di rose: “Questo è dal nostro cliente. Il suo nome è Vladimir e, a proposito, la sua foto. Puoi prenderlo da solo”. Ci siamo seduti e abbiamo parlato. Ho detto a Vika che era un buon uomo Vladimir. “Adesso, dimmi cosa vuoi, cosa fai, come trascorri il tuo tempo libero”. Vika cominciò a raccontare. Niente di eccezionale. La persona media, una donna, una ragazza, è piacevole sul suo volto. Una figurina è anche nulla. Come posso prepararla per un incontro con Vladimir? Che cosa può mettere una donna a lei? Fiori, dolci, doni, corteggiamenti, complimenti… Ma io non sono Vladimir. E elaborare un contratto. Ho preso Vika al teatro. Ci è piaciuto il gioco sia. Ho detto che Volodya è anche un teatro. Durante l’intervallo abbiamo bevuto il tè con panini e caviale. Ci è piaciuto entrambi caviale. Dove altro andare? Accidentalmente si è scoperto che entrambi amiamo l’operetta. E ci siamo andati. Classici, Imre Kalman, Viola di Mormartra, Super! Vika sempre più mi è piaciuto. Insieme eravamo facili e divertenti. Ho già cominciato a pensare, piuttosto che cercare di scoprire le preferenze di Vicki a letto. Non sarà una violazione del contratto? Nel film, Vika ha messo la mano nel mio. Per resistere ai sentimenti è diventato sempre più difficile. Rapporti sulle nostre riunioni che ho inviato periodicamente al cliente. Un giorno, in corrispondenza, ha chiesto Vladimir e come ha trattato altri uomini, è moralmente stabile. E ‘stata una possibilità (come risposta ai miei desideri da qualche parte sopra) e ho deciso di controllare questo problema in modo completo. Ho ordinato una camera d’albergo e un tavolo al piano inferiore del ristorante. Vika e io avevamo una buona cena, abbiamo bevuto un delizioso vino. “Vuoi andare al piano di sopra, ho preso qui il numero?” – “Vuoi dormire con me?” – “Sì.” – “Ma che dire del cliente?” – “Mi ha chiesto di controllare la stabilità morale”. “Beh, andiamo, controlla.” Siamo andati in camera. Nel mezzo della sua sola stanza era un grande letto. Su di essa, abbiamo trascorso tutta la notte. E abbiamo iniziato con una doccia. Ci siamo arrampicati in entrambi e ci siamo aiutati a lavare e pulirsi via. Poi Vika la posò sul letto e sparse le braccia e le gambe. “Vieni da me, ispettore.” Vika aveva una figura sottile, ma fianchi moderatamente larghi e petto pieno. Dal sole estivo il suo corpo era scuro, solo due strisce bianche attraversarono il corpo scuro, sottolineando l’abbronzatura. I capelli bruni del Vicky si addensavano sulle spalle, i suoi occhi scuri sembravano umidi e invitanti. Mi piegai e bacio il suo corpo. Ha odore di sole e freschezza. Ho baciato due colli pieni ed elastici con uva. Vinogradinki Ho schiacciato le mie labbra e ho picchiato la mia lingua. Dalle colline sono sceso alla valle. Poi anche più in basso, nella gola. Il flusso ha dovuto scorrere nella gola. E ho cominciato a cercarlo con la mia lingua. Vika cominciò a preoccuparsi. Il mio desiderio e l’eccitazione sono stati trasmessi a lei. Ha gemito e avvolto le mani intorno alla mia testa. Poi abbiamo baciato le labbra con un lungo e infinito bacio. I nostri corpi erano intrecciati in forti abbracci e qualcosa accadde che avrebbe dovuto accadere. La nave entrò nel porto. E cominciava il rotolamento. E poi una vera tempesta. Poi il fulmine colpì, il tuono ruggì e venne… pieno di calma. Ci siamo posti accanto all’altro senza vestiti, tenendo le mani, un uomo e una donna, che hanno adempiuto il loro vero destino. “Olezhek, mi porti al tuo lavoro.” “Da chi?” “Sarò tuo assistente.” – E se Vladimir non vuole che tu lavori? “Cosa vuoi dire, non vuoi?” Io non sono il suo schiavo. Inoltre, se abbiamo rapporti con lui, una grande domanda. “Ma in realtà, secondo le condizioni del contratto, dovrai dirgli” sì “alla prima data. – Come è un “sì”? “Be”, come ti piace lui e tutto questo.” “Non dovrei dormire con lui?” – Non credo. Soprattutto in una volta. E le ho detto tutte le condizioni del contratto. Vika disse: “Allora faccio un contratto con te. Se mi porti a lavorare, dico Vladimir “sì”. Tenendo presente che mi è piaciuto. E poi vedremo. “Ho detto: “Se non dici di sì, non avrò niente da pagare, perché Vladimir è il mio primo cliente”. Su questo e deciso. A Vladimir ho scritto che Victoria è moralmente stabile (proprio come una roccia). La mia coscienza non mi ha tormentato per qualche motivo. Così ho elaborato il mio primo contratto e ho ottenuto un assistente. Vika ha detto “sì” alla prima data. Ha incontrato Vladimir, poi meno spesso, e poi non lo so, ero a disagio chiedendo domande. Doppio Tradimento Victoria e io abbiamo passato tempo in ufficio in attesa del cliente. Ho guardato attraverso gli annunci su Internet, ha chiamato (chiamate fredde) ai potenziali consumatori dei nostri servizi. Abbiamo bevuto caffè per caffè, abbiamo picchiato, poi abbiamo lavorato di nuovo. Non c’era da affrettarsi, stavamo aspettando nuove attività. Infine, il cliente è venuto. Un uomo di mezza età, ben vestito, sicuro di sé. Si sedette in una poltrona, scioglieva il nodo della cravatta, rifiutò il caffè (probabilmente non si fidava della sua qualità). Ecco la sua storia. Sua moglie, Lida, è leggermente più giovane di suo marito. Sono sposati per più di 10 anni, non ci sono figli. Lida è un insegnante, maestro, con una buona esperienza. Improvvisamente, di recente, meno di un anno fa, ha lasciato la scuola e è andato a lavorare nelle vendite. Vende alcuni cosmetici costosi. Lavora ora un po”, più volte alla settimana per mezz’ora va in ufficio. Ma ora guadagna molto. – “Penso che abbia un amante, va a lui invece che al lavoro”. “Come spesso tu e tua moglie fai sesso?” Chiediamo. – “Che cosa importa?” – “Ha”. “Beh, abbiamo già una lunga storia di vita coniugale. E non siamo entrambi molto giovani. Uno, due al mese. “Abbiamo accettato che domani gli invierò una e-mail, se accettiamo di occuparci di questa questione e di quanto costa il costo dei servizi. “Beh, cosa ne pensi di questo caso?” Chiesi a Vika. “È ancora un bug, probabilmente camminando da sua moglie”. Il cliente, Boris Lvovich, ha accettato i nostri termini e abbiamo iniziato a lavorare. Ho preso la mia macchina fotografica di marca Kodak, che era terribilmente orgogliosa e continuava a guardare. Per 4 giorni Lida 2 volte è andato in taxi per l’ufficio. L’ufficio era in un edificio solido ed era arrivato il momento di visitarlo. Sicurezza all’ingresso, mi sono presentato come inquilino potenziale e sono stato accompagnato al direttore. Dopo aver ricevuto da lui varie varianti dei locali proposti, ho detto che lo penserò e domanderò domani o dopodomani. E ho chiesto di ordinare passa per me e per la mia assistente. Successivamente doveva aspettare l’uccello nella gabbia. Victoria guardò l’ingresso della casa di Lida, non ero lontana dal suo ufficio. Il primo giorno è stato sprecato. Al secondo, nel pomeriggio, Lida lasciò la casa e prese un taxi. Il mio assistente mi ha telefonato immediatamente e sono andato in ufficio. Entrando, ho attraversato la sicurezza (sul passaggio ordinato) e ho cominciato a vagare accanto agli ascensori. Qui è venuto il mio oggetto. Era una grande bionda interessante. Lida si avvicinò, premendo il pulsante di chiamata. Mi alzai e mi avvicinai. Una delle cabine si aprì. Io, come gentiluomo, ho perso la signora e l’ho seguito. La donna premeva il bottone al settimo piano, fingevo che ero lì. Al sedicesimo piano, Lida entrò nella porta sopra la quale appendeva un segno “Studio Tax Video”. Ho deciso di aspettare 15 minuti, non ho avuto alcun piano. Se c’è qualcosa, dico, dicono, era sbagliato. Non avevo paura di illuminare, Lida mi vidi già nell’ascensore. In 20 minuti sono entrato nella porta dello Studio. Un uomo all’ingresso (a giudicare dal suo aspetto, la guardia) mi ha chiesto: “Sei un attore o un tiro? Anche se quello che sto chiedendo, "– e indicò il Kodak professionista che mi appoggiava sul collo. “Ha convenuto Arthur Victorovich?” Chiese la Guardia. “Sì,” ho mentito. In una grande stanza vicino al muro c’era un tiro. Sullo sfondo di un manifesto pubblicitario allungato Lida si trovava in piedi con un’altra donna e pose. Entrambi erano vestiti con un kimono e mostravano dei trucchi. Anche il partner di Lida era una bionda, ma più bassa e più seducente. Ho girato una grande macchina fotografica, diversi fotografi hanno lavorato. Mi sono unito a loro. Sul poster per le donne è stato scritto: “Blonde-karateka”, e sotto: “Studio Taks-Video”. La scena è stata girata, l’apparecchiatura ha cominciato a essere spostato al centro della sala. C’era un grande letto. Lida saliva nuda a lei, uomini nudo si avvicinano al letto. Mio Dio! È un film porno! Gli attori hanno cominciato a lavorare. E spariamo. Queste sono le immagini! Boris Lvovich avrà un attacco cardiaco. Gli attori hanno lavorato nel giusto ritmo, professionalmente, allestendo al massimo. Una Lida sul letto e 5 uomini da fianchi diversi. Gli attori che hanno risolto la risorsa hanno lasciato il palco. Questo è effettivamente terminato l’ultimo. A questo punto, ero al letto, portato via tiro. Le foto erano già sufficienti per il cliente, ma per qualche motivo ho scattato le foto e li ho girati. Come vero professionista. Vedendo che gli attori hanno già lavorato, e sono in piedi accanto al letto, Lida ha deciso di non fermare le riprese e ha cominciato a sbottonare i miei pantaloni. L’equipaggio non sembrava mente. Ho passato al ruolo di un attore, ma ho continuato allo stesso tempo a sparare. Le foto (ei video) erano molto naturalistici. Lida era anche un pro, e così ho presto sviluppato la mia risorsa. C’erano applausi, mi sono affrettato a ritirarsi… La mattina successiva in ufficio abbiamo incontrato Vika. – “Dove eri ieri, perché non sei venuto?” – “Sono stato al tiro di ieri e, a proposito, ti ho visto, hai lavorato con entusiasmo”. Ho arrossito: “Ma non ti ho visti lì.” “Troppo occupato”. Beh, abbiamo bisogno di incontrare il cliente, presentarlo con una relazione e i risultati di foto e video. Ma qualcosa mi imbarazzo di tutto questo. È stata la partecipazione di Lida alla ripresa di un tradimento pornografico? È solo un tale lavoro. Niente di meglio e niente di peggio di altri. Naturalmente, il cliente deve pagare le nostre fatiche, ma… forse Lida pagherà di più? E sarà etica? No, non lo è. Qui è necessario pensare. Dopo la riflessione ho deciso di non rompere i termini del contratto e di inviare tutti i materiali al cliente. Presto il denaro proveniva da lui. Poi il film porno “Blondes-karateka” è apparso su Internet, ho guardato e aspettavo che venisse fuori. Il film si è rivelato interessante, con la mia partecipazione. Il fatto che il mio viso colpì la cornice, non ero particolarmente sconvolta. Al contrario, mi è sembrato che ho compiuto il mio ruolo con dignità. Ma il più interessante non è stato. Sono rimasto scioccato di aver agito in esso… Vika. La ripresa del film era, si scopre, anche il bagno, dove l’operatore girò un secondo karatek. Non c’erano altri attori. Cioè, l’operatore stava girando una bionda nuda e parte di se stesso. Nel mezzo delle riprese Vika entrò nel bagno. Senza pensare a lungo, si inginocchiò con un karateka e attirò l’operatore con quello a sua volta. Mi stupì la depravazione del mio collaboratore, ma lei disse la sua versione: “Sono venuto allo studio, come abbiamo concordato. Dalla soglia, ho visto un’immagine mozzafiato e il gestore (o guardia) mi ha ordinato di andare rapidamente in bagno. Sono andato lì e speravo di prendere il mio respiro. Ma non era qui. Anche in bagno stavano sparando. L’operatore mi ha immediatamente detto di andare in ginocchio e fare quello che ha fatto la donna nuda. Sono stato così confuso che ho compiuto il suo comando e ho partecipato al tiro fino alla fine”. Presto, è venuta nel nostro ufficio… Lida. Sembrava stanca e frustrata. “Forse tu mi condanna per quello che faccio. Ma non voglio scusarmi. Sto filmando il porno seriamente e seriamente. Per lungo tempo ero impegnato in attività didattiche. E solo di recente ho capito che questo non è mio. Ma per agire nei film porno, questo è il mio. E io lavoro là porta sia piacere e soddisfazione, anche se suona dal lato è andato. E soldi. All’inizio il mio marito mi teneva, ero in posizione di schiavo domestico. E ora mi basta, ora siamo partner uguali. E per me è importante. Vedete, come casalinga e un insegnante non sono interessato a lui, ha sempre avuto connessioni sul lato. E ora la nostra vita personale e sessuale ha diversificato, diventato più ricco e saturato. Dopo aver ricevuto “prove compromettive” su di me, Boris era furioso. I miei argomenti non ha ascoltato. Mentre viviamo separatamente. Ma, credo, questa sia una decisione sbagliata. Il nostro matrimonio non sopravvive, è appena iniziato, per così dire, fiorirsi. E questo è quello che ho pensato. Al 99% sono sicuro che abbia una padrona. Se mi aiuti a convincerlo di questo, avremo uguali possibilità. E poi possiamo perdonarci e avviare il nostro rapporto fin dall’inizio. Allora ho perdonato tutto il suo tradimento. E ho visto il tuo indirizzo in questi documenti “compromessi”. Lida e io siamo d’accordo e abbiamo cominciato a cercare l’amante di Boris Lvovich. Se Lida mi ha riconosciuto dopo queste riprese, ancora non capisco. La sorveglianza per Boris Lvovich non ha ancora dato risultati. Ha condotto uno stile di vita molto misurato. Casa, lavoro, casa. Non c’erano donne vicino a lui. E se provate a prenderlo “sull’esca”. Ma come, perché lui conosce Vika in persona? Ma anche questo può essere utilizzato. Una riunione occasionale o occasione premurosa? No, è meglio non fidarsi del destino. E se invitare Boris al nostro ufficio? Si suppone che ci siano alcune informazioni importanti che possono essere trasmesse solo alla riunione. E c’è qualcosa da pensare… Lo abbiamo fatto. Abbiamo accettato il tempo della riunione, abbiamo messo le telecamere e abbiamo aspettato. Vika indossava una gonna corta e una camicetta con una profonda scollatura. Mi sono nascosto in una stanza sorda senza una finestra, come un armadio. Attraverso il buco della serratura ho potuto vedere un “campo di azione” e anche qualcosa è stato sentito. Boris arrivò circa un’ora dopo. Vika gli disse che avrei dovuto venire, ma adesso che si stava sistemando. Ha offerto caffè e cognac all’ospite, ma ha rifiutato tutto. Victoria cercò di parlare: “Non sei così fretta?” “Sì, sono in fretta”. “Beh, aspetta un po”. Quindi non vuoi brandy? E lo bevo oggi, ma non posso farlo senza la compagnia. Si sedette di fronte al cliente e gettò la gamba dietro la gamba. Proprio come nel film con Michael Douglas. La sua gonna corta appena coperto le gambe. “Oggi è caldo, non c’è niente da respirare”, Vika prese un sacco di fogli di carta dal tavolo e cominciò a farli sentire con i suoi seni. – E tu sei un uomo così interessante e si è separato da tua moglie (perché ha strappato il divorzio?). E saremmo una buona coppia. Ti piace? “” Sì. " “Sono così caldo, orologio. Ma molto troppo amoroso. Come vedo un uomo interessante, come te, posso immediatamente innamorarmi. E posso indovinare per mano. Mostrami la tua mano, “Vika si alzò e si avvicinò a Boris. Si chinò sul braccio, in modo che la sua grossa cassa quasi scoperta si trovasse direttamente davanti al volto del nostro cliente. Accarezzò il braccio, guardò negli occhi, invitandolo ad ulteriori azioni. Ma non ha fatto niente. “E che tipo di sesso preferisci?” Chiese Victoria direttamente. “Mi piace guardare”. – “Guarda?” – “Sì, guarda, mi eccita”. Vika guardò la mia direzione, ovviamente non sapeva cosa fare. “E dimmi,” ha chiesto Boris inaspettatamente, non hai rapporti sessuali con il capo? “Il mio assistente esitò. Mi sono reso conto che dovrò aderire al gioco. Io (yawning) ho lasciato il mio piccolo armadio, sono andato a Boris e Vika: “Mi dispiace, dormito, tante cose, sai… ho sentito le tue ultime parole. Sì, abbiamo sesso con Vika. Vuoi vederlo? “Boris annuì. Non c’era niente da fare, era necessario fare sesso con un assistente. Inoltre, forse ci pagherà anche questo. Abbiamo scambiato occhiate con Vika e ho cominciato a spogliarla lentamente. Non ha resistito, apparentemente ha anche anticipato l’approccio del premio. Dopo aver preparato Victoria per l’atto, l’ho imparato proprio sul tavolo. Boris ci ha guardati da vicino. All’inizio Vika e io abbiamo giocato, scherzando, e poi i nostri sentimenti si sono svegliati al presente e abbiamo portato le cose a una conclusione vittoriosa. Non avevo tempo per lasciare la mia assistente, quando Boris mi prese subito il posto. Bene, Vikul, lavoro. Le macchine fotografiche, sono sicuro che abbiano girato come dovrebbe. Il contratto era in tasca. Una settimana dopo, invitai Boris e Lida al nostro ufficio. L’incontro è avvenuto sulla mia iniziativa, il che significa che è gratuito. La coppia seduta accanto all’altro, io sono al tavolo principale, lato Wick. “Voglio conciliarti” dissi. – Comunicare con te, mi sono reso conto che entrambi amate il vostro altra metà e una grande misura a vicenda. Questi cambiamenti non contano, ma questo non è tradimento. Lida per questo lavoro, e Boris siamo tentati. In particolare, è diventato chiaro che la vostra vita sessuale è ora più luminoso e più saturi. Boris piace guardare da bordo campo prima di “attaccare il nemico.” È, Lida, per qualche ragione aveva paura di ammetterlo. E per voi di avere rapporti sessuali con altri uomini, non è un lavoro, è un preludio alla principale, per chiudere l’incontro con il marito. Quindi, in effetti? E si scopre che siete ideali per tutti. Vuoi che tu lo dimostri adesso? Come? È molto semplice. Sono stato proprio qui fare sesso con Lida, e poi passarlo a Boris. Tra coloro che sono qui ora, c’è qualcuno che si oppone a questo? Alza la tua mano. “Nessuno alzò la mano. Era un invito. “Se tutti sono soddisfatti, – ho continuato, – è probabile che l’Agenzia potrebbe contare su una certa qualità.” Ancora silenzio. E il silenzio, come si dice, un segno d’accordo. Mi alzai dalla sedia e la rosa di Lida. Lida è un professionista, è stato piacevole lavorare con lei. Prima sul divano, poi sul tavolo. Sdraiato, in piedi, poi sdraiato di nuovo. Sono andato in una rabbia e mi sono sentito come un vero attore pornografico. Ma Lida (cioè pro) non sarebbe fatemi vagare. Mi porse Vick, e ha preso Boris. Victoria, troppo, sembrava godere “guardare”, perché era già pienamente preparato a contatto con me. E abbiamo acceso… Ci siamo lasciati con i nostri clienti, sia vecchi buoni amici. Questo era il caso di “doppio tradimento”. Passioni in una casa ricca La mattina spingevo la porta del mio ufficio con un segno “Agenzia Amur. Affari”. Il mio assistente Vika era seduto al tavolo e stava guardando qualcosa sul computer. Speravo che fosse occupata di affari ufficiali. E abbiamo già avuto molti casi. Le cose stavano andando in salita e pensavo di assumere un secondo assistente. Nei miei sogni, ero seduto in ufficio al telefono e ha dato solo un’indicazione dei loro dipendenti zelanti che amano segugi perlustrato la città, portando Agency (I) sempre più soldi… mi sono seduto nella sua poltrona, ha aperto il suo computer portatile e cominciai a guardare attraverso la posta. Vika e io aspettavamo il cliente, una certa Lilia Vitalievna. “Qual è il nome, Lilia?” Ho pensato. Dall’angolo del mio occhio ho visto che l’assistente “pascolava” sul sito di incontri. Giovane, donna interessante, e con lei tutti gli uomini sfortunati (come lei stessa ha detto di se stessa). Victoria era davvero carina. Spessi capelli bruni, grandi occhi scuri, una buona figura, la rendono molto, molto attraente. Ma sul posto di lavoro, noi “silicio”, senza trucchi e romanzi, solo se su una necessità, ed è a volte viene fuori… Anche Lilia Vitalyevna è venuto. Victoria ci ha fatto tutto il caffè e abbiamo preparato per ascoltare con attenzione. Ecco cosa ci ha detto. Vive con il marito e la figlia in una grande casa di campagna. La figlia di Yana, uno studente, e suo marito, Anton (Anton Sergeevich), uno specialista immobiliare. Lily stessa è impegnata in attività e, francamente, contiene tutta la famiglia. La sua attività è anche connessa con immobili, ma a differenza del marito, questo è un “business serio”. “Proprio come la nostra, anche la nostra attività sta crescendo”, pensavo. Lily è preoccupata per il destino di sua figlia. È già una sposa per il matrimonio. Ci sono buone opzioni per il matrimonio, si può ottenere con famiglie decenti e benestanti, ma Yana non vuole. Aspettando il suo “principe”. E poi ha aspettato. Lilia Vitalievna prese uno sospiro. Si teneva fiduciosa, sembrava bene e si vestiva molto “decently”. In una parola, sembrava una persona completamente riuscita (donna). E ben curato. Così, ha assunto un operaio, si prende cura del giardino, pulisce la piscina e così via. E si è rivelato un giovane bel ragazzo. Il suo nome è Stepan, è un visitatore, da qualche parte in Ucraina o in Moldavia. E la figlia si innamorò di lui. E l’uno, come speciale, la prende in giro. Passeggia il giardino con il suo torso nudo, sorridendo condiscendente. E perché non dovrebbe sorridere, le ragazze si innamorano di queste alle orecchie. E per Yana, dopo tutto, una fortuna. Capisci? “Vuol dire che tu li desideri separarli,” sciolto”? Ho chiesto. “Be”, sì.” “Perché non lo spari?” “Be”, prima di tutto, è un bravo lavoratore. E in secondo luogo, il fatto che lo sparo non farà nulla. Se vogliono, possono incontrarsi ovunque, non necessariamente a casa”. Là era necessario pensare tutto. E ho fatto la mia mossa “proprietaria”. Ho detto a Lilia Vitalievna che saremo tutti “frantumati” e le metterò i miei pensieri domani. Il giorno successivo ho fatto un calcolo preliminare delle nostre spese future e lo abbiamo inviato al cliente. Inoltre, ho suggerito lilii Vitalevne a Vika ha vissuto nella sua casa un paio di giorni con il pretesto di ciò che alcuni parenti o colleghi di lavoro. Concordò Lily. Quella sera Vika e io ci siamo trasferiti. La casa era grande e ben tenuta. Ci hanno assegnato due camere al secondo piano, con uno (tra loro) bagno. “È facile usare il bagno,” ci ha detto Lilia Vitalievna. “Quando uno di voi è nel bagno, chiude il bolt nella stanza del vicino”. E popolzovavshis, lasciando, apre il bullone. “La sera abbiamo cenato insieme. Il cuoco (o cuoco) all’età ci ha servito al tavolo. Tutto era molto gustoso. Siamo stati trattati a quaglia in una salsa di vino con verdure bollite e tè con dolci. A tavola nessuno parlava molto. Lilia Vitalievna ci ha presentato come partner commerciali di un’altra città. Ha detto che rimaniamo con loro per alcuni giorni. Anton Sergeyevich mangiò in silenzio. Mi sembrava di guardare attentamente la mia assistente. Yana era anche in silenzio. Sembra che fosse fuori dai generi. Jan non era una bella donna, non avrebbe trasformato la sua lingua in un male nome. I proprietari di appartamenti erano come noi, al secondo piano. La cameriera, una cuoca, Stepan e altro (se presente) ha vissuto al primo piano, hanno avuto la loro, di ingresso “nero”. Ora non c’era motivo di andare e abbiamo deciso di conoscere Stepan la mattina. Dopo una buona cena mi sono addormentato bene. Un bussare alla mia porta mi ha svegliato. Cosa? Dove? Chi è questo? Ho aperto la porta, dietro di lei stava in abito da sposa… Vika. “Vika, vero? Cosa vuoi? O tu … "– non ho finito, pensavo che venisse da me per fare sesso. Mentre ero sconcertante nello stupore, Vika disse a voce alta e distintamente: “Idiota, non hai aperto la chiusura dal bagno nella mia stanza e adesso non arrivo alla toilette”. Allora non ho potuto dormire per lungo tempo. Ho sentito tutti i tipi di passi nel corridoio e bussare. Poi ho sognato una Victoria nuda in bagno, mi ha chiamato… La colazione nella casa di Lilia Vitalievna non era regolamentata. Cioè, tutti avevano la colazione, com’è conveniente, la cucina è aperta dalla mattina presto. Nadezhda Ivanovna (cuoco, cuoco) ci ha incontrato con pancake caldi, solo dalla padella, con frittelle. Servito pancake olio, panna acida, pesce rosso, fette tagliate e marmellata. Mi appoggio sul pesce, Vick per la panna acida. Nadezhda Ivanovna si è rivelata una donna benevoluta e conversata. Lilia Vitalievna da tempo ha lasciato, ha una grande attività. Anton Sergeevich non si alzò ancora, non compare in cucina prima di mezzogiorno. Anche Yana è andata, è andata all’università, alle lezioni. – “Beh, vai a fare una passeggiata. Il giardino qui è bellissimo. Nuotare in piscina, giocare a biliardo. In una parola, divertiti. Lilia Vitalievna ha detto che sarebbe stata a cena. " – “E chi altri funziona o c’è in casa?” – “I pulitori arrivano. Solo Stepan, il giardiniere, ma il direttore, Viktor Vasilyevich”. – “E dove sono?” – “Non mangiano qui, solo i proprietari. Viktor Vasilyevich ha il proprio ufficio, c’è un punto di controllo della casa. E Stepan è in strada, in giardino. “Abbiamo bevuto un’altra tazza di tè dolci con caramelle al cioccolato e siamo andati al giardino. Stepan ha tagliato l’erba. Era un giovane ragazzo alto con spalle larghe e fianchi stretti. Una bionda con gli occhi azzurri, in questo Ian non è un peccato e si innamora. Noi con l’assistente si avvicinava, salutato. Abbiamo parlato del tempo, a proposito di questo. Si avvicinò Viktor Vasilievich. Un giovane uomo ben vestito, indossando gli occhiali, magro. Ci siamo introdotti tra di loro. – “Sto andando a fare shopping. Questo dovere in casa mi riposa. Se avete bisogno di qualcosa, dite così. Sarò lì per tre ore. Se ti piace, ti mostrerò tutta la casa. “E ha preso la sua partenza. Siamo andati in casa noi stessi. Era necessario arrivare a questo “punto di controllo” molto. La stanza, chiaramente, era chiusa. Ma il castello non era difficile. Con una serie di chiavi di scheletro, che prendevo prudentemente con me in un “viaggio d’affari”, l’ho superata rapidamente. Al centro della piccola stanza c’era un tavolo con un monitor, su cui sono state ritirate tutte le telecamere. E c’erano molti di loro. Le telecamere guardavano il perimetro di tutta la casa. All’interno, erano anche su ogni piano. Ho deciso di spargere rapidamente le telecamere di notte, mi interessava l’ingresso principale e la porta dei servi. Circa un’ora di mattina Stepan lasciò la porta e entrò nella casa attraverso la porta d’ingresso. Dove è andato? Ho iniziato a scorrere la fotocamera del secondo piano. Qui Vika esce dalla sua stanza e bussa al mio. A un’ora di mattina Stepan passa e va in camera… Lilia Vitalievna. Questo è il numero! Noi guardiamo ulteriormente. Circa tre ore dai loro appartamenti va Anton Sergeevich (hanno appartamenti diversi con Lilia Vitalevna) e va… a Vika! Ha fiori e champagne nelle sue mani. Oh, Vikula, ma non mi ha detto niente. Anton Sergeevich lascia Vika in un’ora, la mattina anche Stepan parte. Questo è tutto. “Olezhek, ti spiegherò tutto adesso.” “Perché dovrei spiegare, io non sono tuo marito”. “Vedi, è ubriaco, sta piangendo, nessuno lo capisce. Non abbiamo avuto nulla con lui, basta parlare. " – “Perché l’hai aperto a lui?” – “Ho pensato che fossi tu. A causa di questo bullone in bagno. " “Ok, andiamo, usciamo da qui prima che ci vengano a trovarci”. Ho restituito tutte le telecamere ai precedenti regimi e Vika e io siamo tranquillamente in pensione. Abbiamo anche cenato in cucina. Anton Sergeevich non è ancora alzato (dopo ieri), e le signore non sono ancora venute dalla città. Per cena c’era zuppa di kharcho di montone. Sul secondo servito le cotolette dietetiche dalle carote e dal cavolo (delicatezza). Sul terzo abbiamo bevuto una tazza di caffè con dolci. La cena era un successo! Ma non abbiamo cenato. Essendo in cucina con Nadezhda Ivanovna, abbiamo cercato di saperne di più sulla casa ei suoi abitanti. È risultato che i proprietari hanno camere da letto diverse per un lungo periodo di tempo. Anton Sergeevich, a volte, non trascorre la notte a casa. E Lilia Vitalievna dorme sempre a casa. Ma non porta nessuno. Quanto tempo è stato Viktor Vasilievich? Sì, molto tempo fa. Dopo pranzo, con l’assistente siamo andati nella mia stanza per elaborare un piano per ulteriori azioni. Mi sono seduto con il mio computer portatile sul letto, Vika con lei si è seduta sulla sedia… mi sono svegliato sdraiato sotto la coperta. Mi stavo sul mio fianco, abbracciando il mio assistente. Anche lei dormiva, la schiena a me. Ho annusato l’odore dei capelli di Vicky. La fragranza mi ha ricordato alcuni fiori in montagna o in mare… Mi sono aggrottato alla donna, non si è allontana. Anche Victoria stava vestita. Ma la mia mano ha trovato rapidamente un approccio al suo corpo nudo. E ho voluto qualcosa così… ho sbottonato i pantaloni e ho fatto quello che ogni uomo avrebbe fatto nella mia posizione. Vika era pronta per questo. Quindi il nostro pomeriggio di riposo è scivolato uniformemente nel sesso. A cena, tutta la famiglia si è radunata. Inoltre, due ospiti (me e Vika). Servire il pesce bollito (storione) con patate fritte. È delizioso! Poi tè con biscotti fatti in casa. Dopo pranzo, ho parlato privatamente a Lilia Vitalievna e gli ho chiesto il permesso di invitare Stepan nella sua stanza. Mi ha lasciato. All’arrivo del giardiniere, posai una bottiglia di cognac sul tavolo, taglio di limone, presi una scatola di cioccolatini. C’era un bussare alla porta, arrivò Stepan. – “Vieni, sedetevi. Avresti un cognac? – Lo bevo. Abbiamo bevuto un bicchiere. Ho versato di più. “Ascolta, Stepan. Lilia Vitalievna mi ha chiesto di parlare con te, ma non ti preoccupare, le dirò solo quello che lei mi permetterà di dirle. Quanto sono le tue opinioni su Jan? "-" Non ho specie”. “Ma la ragazza è innamorata di te, dicono.” “Giovane, stupido. Ma non è nemmeno nel mio gusto”. “Ma è ricca.” “Non è ricca, ma sua madre”. – “Tu vuoi dire…” – “Non voglio dire niente”. – “Ma tu puoi dire a Jan che non ti piace?” – “Posso”. “Così dica adesso” – ho tolto il registratore, l’ho girato e posato sul tavolo. “Non mi piace Jana, non mi piace”, disse Stepan, appoggiandosi verso il tavolo. La metà della battaglia è stata fatta. Ci siamo ancora seduti e parlato. Ho versato il cognac a Stepan, cercando di bere meno. Tra l’azione ho inviato a Vika un messaggio. E cinque minuti dopo chiese a Stepan: “Non in servizio, ma in amicizia, andare in bagno, mettere l’acqua nel decantatore, e poi in bocca con il limone essiccato”. Stepan andò in bagno. È tornato in mezz’ora. La seconda parte del mio piano (nostro) ha funzionato. Dopo aver esaminato il video della macchina fotografica installata da me in bagno, ho apprezzato la professionalità del mio assistente. Qui Stepan entra nel bagno, arriva al rubinetto, raccoglie acqua nel decantatore. Successivamente nella doccia (la porta è trasparente) viene lavata (naturalmente, nuda) Victoria. Qui apre la porta e dice qualcosa al giardiniere. In mano ha un detersivo di sapone. Stepan si avvicina alla donna sotto la doccia e si strofina la schiena con un lavandino. Questo è, naturalmente, un preludio. Vika, sorridente, dice qualcosa a Stepan. Probabilmente, chiede di lavarlo. Così è. Il ragazzo sta già lavando il culo. Poi si rivolge a lui davanti a lui. Egli lo fa tutto. Poi si lavano insieme nella cabina. E poi, e poi, e poi… Oooeeeei! Dopo la partenza di Stepan, e lui attraversò la mia porta, entrando, andai a Yana. Con me ho afferrato un ditofono e una tavoletta con un video dal bagno. Ho bussato. “Sì, entra”. Entrai. Yana era seduto al tavolo e disegnava qualcosa. “Yana, tua madre mi ha chiesto di parlare con te”. – “Perché non parla con me?” – “L’argomento è dolorosamente delicato”. – “Su Stepan?” – “Sì.” “Beh, parli.” Abbiamo parlato con lei per lungo tempo. L’ho lasciata ascoltare la registrazione dal registratore. Le ho mostrato un video (lei aveva 18 anni 2 anni fa). Ho visto come è spiacevole tutto a lei. “Cosa vuoi da me?” “Voglio che tu dici ad alta voce e chiaramente che non ti piace Stepan, che non associerai il tuo destino a questa persona”, ho acceso il registratore sul tavolo. “Non mi piace Stepan.” Yana si voltò a urlare. “È andato all’inferno!” Mi affrettai ad arco. Di notte c’era un temporale, sentivo un tuono nel mio sonno. Poi mi sembrò di sentire l’urlo di una sirena. La mattina andai a Vikusa (attraverso il bagno) e siamo andati a fare colazione. Nadezhda Ivanovna ci ha raccontato una notizia straordinaria: Stepana è stata portata all’ambulanza di notte. Il dottore ha detto che stava avvelenando. L’ambulanza chiamò la cuoca e vide un ragazzo che si trovava nel corridoio di notte. Che cosa sì come, non sa. La padrona di casa è andata all’ospedale di mattina per scoprire come sono le cose. Anton Sergeevich è ancora addormentato, Yana è andato al college. Avevamo un morso “ciò che Dio ha mandato”. Nadezhda Ivanovna pancake al forno. Li abbiamo immersi in “rose” con marmellata di ciliegia. Le dita leccano! Presto arrivò Lilia Vitalyevna. Eravamo seduti nella grande sala della casa. La padrona di casa era più pallida del solito. Stepan era avvelenato da una potente medicina. Lo stesso lo ha fatto o è stato avvelenato, finché non è incosciente. Ma Lilia crede di essere avvelenato. Chi? Questa è una buona domanda. “Sì,” pensavo, “chiunque potesse farlo. E il marito di Yana e Lilia (per gelosia) e Lily stessa. Teoricamente, potremmo farlo con Vika, per adempiere al contratto”. “Dobbiamo informare la polizia”, dissi ad alta voce. “Anche se i medici probabilmente informeranno la polizia stessi”. Il telefono della padrona di casa squillò. Ha detto: “Ha ripreso la coscienza, sto andando da lui”. Ho chiesto di andare con lei. Lilia stava guidando la sua automobile troppo in fretta, in qualche modo sconvolto. Mi sono seduto con le mani incrociate tra le braccia. L’ospedale non era lontano, siamo arrivati rapidamente. Stepan stava in una stanza separata (la padrona ha provato) e era pallido come un gesso, ma poteva parlare. “Stepan, come stai? – Lilia sedette al letto e prese la mano del paziente nel suo. “Niente” mormorò lui. – “Hai bevuto le compresse da solo o hai avvelenato?” – “Non bevevo”. “Ascolta, Stepa. La tua vita non è in pericolo. In un giorno o due sarete scaricati. Non dire che sei stato avvelenato, dica che hai bevuto le pillole. Ti ringrazio, mi conosci. “Guardò Stepan negli occhi. “E con chiunque l’abbia fatto, lo farò.” Serio lo farò capire. Sono d’accordo, Stepa? “Annuì. – “E poi ci sarà un’indagine, tutti saranno trascinati lungo i tribunali. Non ho bisogno di questa pubblicità. “La porta bussò alla porta. “Ciao, sono un investigatore. Lasciami parlare solo con la vittima”. Lilia e io siamo tornati a casa. In casa siamo andati all’ufficio della padrona. Mi sono seduto su una sedia confortevole, ho cominciato a controllare la situazione. Lilia ci ha fatto una tazza di caffè in un distributore automatico e si è seduto alla testa del tavolo. – “Ascolta, Oleg, vieni su di te?” “Vieni, vai…” “Ora ti trasferisco i soldi per il contratto, lo hai fatto onestamente. Ci sarà anche un piccolo premio”, ha barrato le dita sulla tastiera. Un foglio di carta uscì da sotto il tavolo. “Questa è una copia del pagamento sul pagamento”, mi ha consegnato un foglio. Nella colonna “importo” sulla destra era un ulteriore zero, il contratto è stato pagato dieci volte. Ho guardato indietro a Lilia Vitalievna. “Vedi, Oleg, sono una persona con una posizione. Tutti i tipi di storie, voci, non ho bisogno. Andiamo, ti dimenticherò tutto quello che hai visto in questa casa e partiamo amici. Sei d’accordo? “” Sì, è buono.” – “Bene ed eccellente. Ho un’altra richiesta per te. Soggiorno con noi oggi per la cena, e lasciare domani. Buono? “Concordai con gratitudine. Abbiamo cenato con Vika ancora in cucina, insieme. “Il denaro è stato trasferito a noi, domani mattina andiamo”. “Bene, finalmente. E poi questa casa in qualche modo mi preme. L’unica cosa che mi piace è la cucina e Nadezhda Ivanovna”. Per la cena abbiamo mangiato una zuppa di coniglio con tagliatelle. Sulla seconda torta di pesce (cucina casalinga). Per torte di caffè e dessert. La riunione pomeridiana, con l’assistente abbiamo deciso di passare nella sala e non nella “stanza”, per non addormentarci insieme sullo stesso letto. Anche se, cosa c’era per discutere? La nostra missione è finita. È finito con successo. Certo, c’era una piccola domanda che avvelenò Stepan? Ma questo non ci riguardava più. Lily capirà qui stessa. E se non lo capisce, lo lascia attirare la polizia. Eppure, chi ha avvelenato Stepan? Un motivo evidente era per due persone, da Yana e Anton Sergeevich. Potrebbe Lilia provare a sbarazzarsi del suo amante? Potrebbe. A guardare le telecamere, quello che è successo qui durante la notte. Da me (e Vika) Stepan non è uscito tardi, alle 22.00. Dove è andato dopo? È andato dritto al suo posto o da qualche parte? Dove lo hanno avvelenato? E dove è Viktor Vasilyevich ora, ha lasciato andare a fare shopping? O non abbiamo bisogno di far nascere il naso? Dopo tutto, siamo già stati pagati per il silenzio. Per non addormentarsi dopo cena e qui, nelle sedie morbide di Hall, siamo andati con Vika in palestra, era qui e così. Nella hall (tra le altre cose) era un ottimo tavolo per ping-pong. Ho offerto a Victoria un gioco. Si è scoperto che entrambi abbiamo giocato bene, da qualche parte anche in termini uguali. Abbiamo giocato felicemente un’ora con racchette. Adesso, a parte l’amore dell’operetta, eravamo vincolati dall’amore del ping-pong. La cena era tenuta in uno schema ben lavorato. Abbiamo mangiato la carne di gamberetti in salsa di peperoncino con le giovani patate bollite. Poi c’era il tè con i biscotti fatti in casa Nadezhda Ivanovna. Dopo la cena Lilia mi ha portato al suo ufficio per sussurare. Alla sera, quando tutti (probabilmente) dormivano, sono entrato nell’amante dell’appartamento. Nel suo grande studio ho installato due telecamere. Sulla cintura di Lily, ho collegato un “bug”, un dispositivo di registrazione audio. Ha chiamato Viktor Vasilievich (che era già sul suo territorio) e gli ha chiesto di venire con urgenza. Sono andato nella stanza accanto, ho installato il portatile di Lilya Vitalievna e ho messo le cuffie. Ora ho visto e sentito tutto quello che succede nell’ufficio. Victor è venuto. Lily lo invitò in una poltrona su cui erano mirate le telecamere nascoste. Dalla tavola ha preso due bicchieri di champagne, uno dei quali è stato aggiunto il cosiddetto “siero della verità”, paralizzando la volontà. Ha costretto il direttore a bere al fondo del vino. Il siero ha dovuto agire quasi immediatamente. Lilia si avvicinò a Victor e con un solo movimento della mano… si tolse la gonna. Non era nel nostro script. Sotto la gonna aveva bellissime calze sulle garters, ma non c’era affatto, spiacenti, mutandine. Lilia Vitalievna stava sui tacchi e Viktor Vasilievich era seduto in una poltrona bassa. Pertanto, quando aveva posto una gamba sul braccio della sua sedia, il suo intimo posto era al volto dell’uomo. – “Vuoi? Lo so che lo ami. " “Voglio, signora, voglio molto.” “Dite la verità. Se dite la verità, lasciami baciare. Dimmi, hai versato il veleno su Stepan? “” Io “rispose Victor senza esitazione. “Perché?” – Lanciò lentamente il bacino, poi avvicinandosi il suo fascino al suo volto, poi, al contrario, cancellando. Victor guardò il “piatto” offerto senza fermarsi: “Allora, tu dormai con lui”. “Ma avresti potuto ucciderlo.” “Volevo ucciderlo. E non ha lasciato alcuna prova. “Hai voluto farmi male?” Ma adesso ti farò del male. Oleg! pianse. “Vieni!” Non era nello script. Ho tolto le cuffie e sono andato in ufficio. “Olezhek, cara, dovresti farmi bene.” Proprio qui e adesso. “Io stavo lì, non sapendo cosa fare dopo. “Amo i ragazzi così modesti e timidi. Beh, tu, coniglietto, rilassatevi e divertiti”, e lei prese le cose nelle sue mani e anche con altri organi delicati. E mi sono rilassato e mi è piaciuto molto. E dal tocco di questa donna esperta e dalla realizzazione dell’importo ricevuto oggi sul mio conto bancario. Abbiamo fatto l’amore proprio davanti al naso di Victor che ci ha guardato con tutti gli occhi. E abbiamo provato e testato con Lilechka alcune pose molto interessanti. E, alla fine, si sono rotti, felici tra loro… La mattina dopo la colazione (frittata con salsicce di caccia e caffè con crostini), siamo partiti con Vika. Non so cosa ha fatto Lilia Vitalievna con le confessioni ottenute quella notte da Viktor Vasilyevich. E non voglio sapere… Amante scomparsa Una volta che un uomo è venuto alla nostra Agenzia (Agenzia Amur, gli affari legati alle relazioni d’amore). “Ho perso la mia padrona”, ha detto e ha raccontato la seguente storia. Sergey ha fatto conoscenza con Irina (questo è il nome della sua “signora del cuore”) nella località balneare, a Sochi. Il romanzo esplose di straordinaria forza. Notti calde pazza, passione che consuma tutto. Il tempo di riposo volò all’istante, ma (fortunatamente o sfortunatamente) gli innamorati risultarono dalla stessa città, da San Pietroburgo. Hanno spostato il loro romanzo nella loro città natale, ma qui c’erano delle difficoltà, Irina era sposata. Suo marito (con le sue parole) era molto geloso, quindi non potevano incontrarsi liberamente, come in mare, non potevano. E gli incontri divennero sempre meno frequenti. E poi Ira improvvisamente scomparve. Il telefono non ha risposto, non è apparso sulle reti sociali, il nostro “Romeo” non poteva andare a casa sua. “È una storia banale,” pensai. – L’amante era stanco di una bella donna e lei lo ha lasciato. Ma Irina non appare al lavoro, Sergei ha osservato per diversi giorni nel suo ufficio. Forse era malata? No, avrebbe chiamato. Forse il numero di telefono è stato perso? No, erano in contatto e in contatto, e l’indirizzo di Sergey Irina lo sapeva. A mio avviso la storia era molto ordinaria, ma il Cliente ci ha offerto buone commissioni e ho accettato di lavorare in questo caso. Il giorno dopo chiamai Irina sul cellulare. Il telefono non ha risposto. Ho trovato il telefono del suo lavoro e ho chiamato lì. “Sai, Irina non c’è,” rispose una piacevole voce femminile. “E quando sarà?” – E mi scusi, su quale argomento? – Sui personali. Vedi, mi ha lasciato il suo numero di telefono, ma non risponde. E ho davvero bisogno di vederla urgentemente. “Mi dispiace, ma non posso aiutarti.” Ira non ha un lavoro al lavoro, e quando lo faccio, non lo so, l’abbonato è sconnesso. È stato necessario stabilire la sorveglianza della casa di Irina e del suo ufficio. Sono andato a casa da solo, e sono andato a lavorare per Ira per seguire Victoria, la mia assistente. Alcuni giorni di osservazione non hanno dato nulla. Irina non entrò in casa e non usciva. Dall’ingresso di volta in volta (di solito la mattina) il marito è apparso, è entrato in macchina e ha spento, tornando la sera. Il terzo giorno dell’osservazione, dopo la partenza di mio marito, entrai nell’ingresso e salivo al piano giusto. Ho chiamato la porta dell’appartamento, nessuno ha risposto. Significa che Irina non era né a casa né al lavoro. E dov’era allora? Forse è stato commesso un crimine? E poi dovrebbe rivolgersi alla polizia? Ma non accetterà l’applicazione, perché praticamente nessuno è a Irina. Victoria ed io ci siamo seduti in ufficio e abbiamo pensato a come dovremmo (da quale lato) avvicinarsi al compito di trovare un’amante di qualcun altro. Vika stava seduta al suo computer, sono per il mio. Gettò una gamba dietro la sua gamba e io involontariamente lanciai sguardi sulle sue gambe nude, molto più alte delle ginocchia… Abbiamo guardato le attività di Irina sui social network. Abbiamo trovato diverse pagine e abbiamo cercato di scoprire che cosa è possibile spingerli fuori. Irina non ha risposto a nessuna richiesta diretta nelle reti. I suoi amici? Ma non sapevamo quale di loro fosse più vicino a quello desiderato, e chi è il prossimo. A chiedere a caso Irina non aveva senso. Mentre sapevamo solo una persona, vicino a lei, suo marito. Era necessario conoscerlo meglio. Ma da quale lato ci avviciniamo? Dopo aver pensato, ho deciso di agire fuori dal blu. Attraverso un computer (sotto un programma speciale), ho messo le cuffie e chiamato il marito di Irina. – Igor Viktorovich? Ciao Sei preoccupato per l’investigatore Mikhailov, il Dipartimento centrale degli affari interni. Stiamo cercando la tua moglie, Irina Andreevna Alferov, che è una testimone nel caso penale. Come posso vederla? “Non so dove sia.” “Ma tu sei suo marito?” – Sì, siamo sposati, ma piuttosto formalmente. In realtà, non viviamo insieme. – E dove può essere trovato? – Non riesco nemmeno a immaginarlo. “Chi può sapere dov’è?” Fidanzate, parenti… “Non ho contatti.” Quindi il “filo di suo marito” è stato interrotto. E Irina ha rivelato la prima bugia sulla sua gelosia. Ma dove hai trovato un uomo in una città di milioni di dollari? Anche se, c’era ancora un indizio sul lavoro. Dobbiamo andare lì. Irina, mi sono anche presentato come investigatore Mikhailov, sventolando la sua carta d’identità “di polizia” dal lato opposto con “croste” rosse. “Come posso trovare Irina Andreevna?” “Non è stata con noi per più di due settimane.” “Sta lasciata o in vacanza?”. Non lo so. La cosa è che Irina Andreevna lavora per noi in un programma gratuito, questo non è il suo principale luogo di lavoro. – E dove è la principale? “Non lo so.” – Hai qualche documentazione su dove lavora, dove vive? – Non credo. Adesso vedremo. Ma la sua ricerca non è stata incoronata con successo. Quello che fa l’azienda e quello che ha fatto Irina qui, davvero non ho capito. Tra i proprietari di immobili urbani è stato elencato Alferova Irina Andreevna, la sua proprietà era un trilocale nel quartiere di Vyborgsky. Sono andato anche lì. Ma l’appartamento si rivelò essere lasciato fuori, i suoi inquilini di contatti della signora non potevano darmi. Le mie ricerche sono state ferme. Era persino possibile chiamare ospedali e morti, ma anche questo non portò risultati. Non c’era niente da fare, come chiamare il cliente e informare che non siamo in grado di aiutarlo… E cosa succede se? Ho avuto un’idea incredibile nella mia testa. – Vikusya, vorresti fare un viaggio d’affari al villaggio? “In un viaggio d’affari?” Al resort? Voglio! Prendici due biglietti per domani, andremo a una settimana a Sochi. Il giorno dopo, con il mio assistente, eravamo già in macchina della CB (coupé per due) in direzione della gloriosa città del Mar Nero di Sochi. Volavo lì, naturalmente, e l’aereo, ma avevo paura degli aerei e Vika lo sapeva. L’umore era ottimista, le vacanze. Alla fine, forse ho (e abbiamo) una vacanza. All’esterno della finestra era il tranquillo inizio dell’autunno, è il momento di immergere il tuo corpo urbano riscaldato (duro lavoro) in un’onda fresca del mare. Mi sdraio al mio posto, risolvo gli scanner, Vika su di lei, sfoglio la rivista femminile. La sera noi andammo in un ristorante, avevamo una buona cena e prendemmo con loro una bottiglia di vino rosso nello scompartimento. – Oleg, – disse Vika, – non credo di attaccarmi di notte. “Non volevo”. Dopo tutto, siamo al lavoro, e tu sei il mio subordinato. Perché abbiamo bisogno di questo “romanticismo di servizio”? Ero già addormentata quando il mio assistente nudo si strinse sotto di me. Onestamente, ho contato segretamente su di esso… Arrivando a Sochi, siamo andati in albergo, dove abbiamo vissuto e incontrato Sergei e Irina. Introducendo l’investigatore Mikhailov (mi è stato dato questo investigatore Mikhailov) da San Pietroburgo, ho presentato una foto del portatore Irina. Ha identificato il nostro “sospetto” in esso. E ha detto il numero della camera in cui doveva essere. L’uccello era in una gabbia! Abbiamo alloggiato con Vika in un altro albergo, più modesto, perché siamo così glamour? Si mise in ordine, descrisse un piano d’azione. La mattina siamo andati ai saloni per noleggiare auto, costumi e gioielli. Ho scelto un cabriolet rosso luminoso e un vestito di caffè con latte. Al dito ho messo un anello di dimensioni incredibili con una pietra rossa, e sul collo una grossa catena d’oro. Il mio orologio era buono, così come le scarpe. Giocando un dito con un gioiello pesante, mi sono stabilito con una tazza di caffè nel foyer dell’albergo di Irina. Prima di aver finito il mio caffè, un “oggetto” apparve sulle scale. Irina camminava per un braccio con un giovane uomo. I nostri occhi la incontrarono. Il suo aspetto, a quanto pare, mi ha favorevolmente portato la mia tuta e il mio anello con una catena. E forse io stesso, non volevo escludermi neppure. Quando la coppia si avvicinò a me, mi alzai e dissi: – Ragazza, non sei caduto? E ho dato a Irina una piccola rosa, che avevo acquistato in anticipo. Blushed, sorrise, e il suo chevalier mi ha dato uno sguardo disprezzo-arrabbiato. Pochi minuti più tardi Ira tornò da sola. “Grazie, giovane, sei molto gentile”. – Mi chiamo Oleg, – mi sono alzato. – Irina, – e mi hanno dato una mano, che ho baciato. – Irina, vuoi comporre una compagnia per farmi girare in città, vedere le attrazioni locali? Se mi aspetti mezz’ora, lo farò. Lei sorrise coccettivamente. Mezzo ora più tardi eravamo su una bellissima macchina rossa che andava a Sochi. Non conoscevo affatto la città e mi sono trasferito a caso. Cavalcando, ho invitato la ragazza al caffè. Abbiamo bevuto una tazza di caffè con dolci. – Cosa stai facendo, Oleg? – Ho una piccola impresa, una rete di stazioni di benzina in tutto il paese. Sono anche impegnato in immobili, case in Europa, negli Emirati, negli Stati. E cosa stai facendo? – Me? Niente, io vivo… Mi piace la vita, – Irina rise. – E dove vivi, Oleg? “Domani sto volando a San Pietroburgo, le cose, sai.” Qui mi sono fermato – qui ho chiamato il marchio dell’albergo più caro a Sochi. “Ma non puoi venire da me”. Vedi, Irina, sono venuta qui non da sola. Misi la spazzola sul braccio e guardai Irina attentamente negli occhi. “Possiamo incontrarci stanotte?” Diciamo che hai? Perché domani io già volare via. O possiamo incontrarci a San Pietroburgo. Ci sarai presto? “Va bene, Oleg, vieni a trovarmi questa sera alle nove.” La sera, portando con loro fiori e champagne (tutto questo sarà incluso nel conto al cliente), ero nella camera di Irina. La donna era supremamente lussuosa. Spiriti, biancheria, modi, tutto era delicato, discreto e allo stesso tempo battuto sul posto dalla sua classe. Probabilmente, Ira era una prostituta di altissimo livello. In breve, mi ha dato impressioni e piaceri indimenticabili. Detto addio al mattino, abbiamo accettato di incontrarci in 3 giorni a San Pietroburgo. L’ho chiamata l’indirizzo del mio ufficio, ma non ho detto quello che è veramente. Per qualche ragione ero sicuro che sarebbe venuta… La sera del giorno dopo, tornammo a Victoria. Di notte, lei nuovamente si sporse, sotto la coperta. “Non riesco a dormire, Olezhek.” Mi troverò vicino a te? “Mettiamoci giù”, la strinsi più vicino a me. – Olezhek, o forse ci sposeremo? Dopotutto, stiamo bene insieme. – Vikusya, ma che dire del lavoro? Come lavoreremo insieme se saremo sposati? Hai pensato a questo? “Beh, posso smettere di lavorare.” “No, non ti lascerò andare.” Un tale buon aiuto non sarò mai più. Quindi, abbracciando, ci siamo addormentati. Il giorno e l’ora stabiliti il cliente è venuto da noi, Sergey. Ma Ira non è venuto. Apparentemente, se n’era andata di nuovo. E il contratto era in pericolo. Perché il mio piano non funzionava? Forse mi conosceva, da qualche parte “bucato”? Il cliente ci ha dato altri cinque giorni. Irina era viva e bene, ma perché si nascondeva da Sergei? Non lo ama? E per cosa, in generale, lo sta cercando per spiegare? Ho telefonato meccanicamente il numero telefonico di Ira. Конец ознакомительного фрагмента. Текст предоставлен ООО «ЛитРес». Прочитайте эту книгу целиком, купив полную легальную версию (https://www.litres.ru/leon-malin-14313425/agenzia-amur-1-dozzina-di-storie/?lfrom=334617187) на ЛитРес. Безопасно оплатить книгу можно банковской картой Visa, MasterCard, Maestro, со счета мобильного телефона, с платежного терминала, в салоне МТС или Связной, через PayPal, WebMoney, Яндекс.Деньги, QIWI Кошелек, бонусными картами или другим удобным Вам способом.
КУПИТЬ И СКАЧАТЬ ЗА: 396.00 руб.