Сетевая библиотекаСетевая библиотека
Amore Andrzej Stanislaw Budzinski Andrzej Budzinski Vocabolario abc della felicità… 1 Amore correzione Lisa Masoni San Bonifacio 2017 Introduzione Grazie a Dio andiamo avanti alla grande. Sembra che io abbia trovato la chiave per aprire la porta del perpetuum mobile. La cosa interessante per me è la mia scoperta, che mi sorprende in modo stupefacente! PIÙ SCRIVO, PIÙ PENSIERI ARRIVANO! Sembra che dentro di me ci sia la sorgente inesauribile! Credetemi, le mie aspettative sono ben superate, è una gioia enorme sentirmi cosi, una gioia crescente. Mi sento come un esploratore o archeologo che trova sempre le cose nuove oppure meglio dire l'antichi. È interessante che io non mi debba muovere, non devo fare neanche un passo. Tutto si trova dentro di me. Sono un esploratore immobile! Sembra cosi, ma in tealtà non lo è, perché ognuno di noi è il pozzo senza fine da dove sgorga la felicità. In verità mi muovo sempre più veloce e più in profondità, mi sento più leggero, staccandomi da tutto quello che mi lega sulla terra, e volo volo volo volando verso la libertà e la pienezza piena, pienamente. Ognuno di noi è come la porta che conduce all’eternità, eterna, eternamente. Adesso mi viene da dire la parola più bella che esiste DIO! DIO! DIO! - SORGENTE DI VITA! - SORGENTE DELLA BELLEZZA! - SORGENTE DI SAPIENZA! - SORGENTE DELLA FANTASIA! - SORGENTE DELLA FELICITÀ! - SORGENTE DI TUTTO! Ecco il mio prossimo libro: “L’alfabeto della felicità”. Parla dell'alfabeto però in modo particolare, perché dell’alfabeto della felicità, direi il vocabolario della felicità. Lo chiamerei anche il manuale della felicità: qualcosa pronto... qualcosa sottomano... qualcosa utile... qualcosa semplice... qualcosa a portata a tutti.. Perché questo titolo? Perché questa idea? La risposta è semplice ed è legata alla situazione odierna del mondo. Sembra che abbiamo sconfitto l’analfabetismo . Penso, anzi sono sicuro, che in un paese come l’Italia sono poche le persone che non sanno né scrivere e né leggere. Complimenti! È un gran successo! Però, però, però! Troppo presto per gli applausi! Nonostante che la percentuale dell'analfabetismo si sia abbassata notevolmente, purtroppo notiamo la crescita dell'altro analfabetismo, secondo me più pericoloso e degradabile. Domandatemi quale analfabetismo? Veramente non sapete? Analfabetismo: di Dio, dell’amore, del cielo, dell’inferno, del bene, del male, del timore, dell’uomo, dell’identità, della personalità, della dignità, dell’integrità, della libertà, della virtù, dell’apprendimento, dell’infanzia, della memoria, della santità, della famiglia, della paternità, della maternità, delle generazioni, dei valori, della riconciliazione, della Chiesa, dei sacramenti, del cristianesimo, della moralità, della serietà, del senso, del buon senso, della vita, della morte, della logica, dello sport, del matrimonio, della fede, della spiritualità, del pensiero, della concorrenza, della conoscenza, dell’intelligenza, della purità, della misericordia, dell’ascolto, della gioia, della sensibilità, del linguaggio, del dialogo, della bontà, del riposo, dell’impegno, del rispetto, del divertimento, della chiarezza, delle certezze, della qualità, del controllo, dell’avere, dell’essere, della protezione, della concentrazione, della preghiera, della meditazione, della riflessione, dell’accettazione, dell’attenzione, del silenzio, dell’umiltà, dell’autorità, della pace, del perdono, dell’altruismo, dell’apertura, dell’accoglienza, dell’etica, della politica, della legge, della giustizia, del sano giudizio, della semplicità, della coscienza, della responsabilità, della collaborazione, della condivisione, della costanza, della speranza, della pazienza, dell’economia, della sapienza, della fede, della fiducia, dell'educazione, della ricerca, dell'amicizia, dell'autostima, della moderazione, della sicurezza, del lavoro, della professionalità, dell'affetto, dell’empatia, della mitezza, della fedeltà, della bellezza, della moda, del cibo, della verità, della castità, della rinuncia, dell’ordine, del sacerdozio, dell’unità, della sincerità, del comportamento, dell'onesta, della natura, della salute, della medicina dell’uguaglianza, della fratellanza, della saggezza, della modestia Insomma, l'analfabetismo della felicità. Sembra impossibile quanto lungo sia l’elenco dell’analfabetismo moderno. Sono sicuro che si può aggiungere ancora qualcosa. Spero che adesso più facilmente comprendiamo che l’analfabetismo non significa soltanto non sapere né scrivere e né leggere, ma prima di tutto è l’incapacità di vivere e godere la vita seguendo i sani principi. Una cosa strana succede nel mondo odierno, proprio contraria alle aspettative dell'uomo. Da un lato osserviamo lo sviluppo enorme e attraverso esso l'uomo si rivela come un vero genio, ma da un altro lato, nello stesso momento, vediamo l'uomo incapace di gestire e di controllare tutto ciò che ha “creato”, e prima di tutto se stesso. L'uomo – genio, impotente! L'uomo – genio, auto – distruttore! L'uomo, auto – nemico! L’uomo, auto – schiavo! Perché è così? PIÙ ABBIAMO - MENO SIAMO! ESSERE O AVERE? Ecco il campo del combattimento dell'uomo. Tra L'UOMO ESSERE E L'UOMO AVERE! L’UOMO UMILE E L’UOMO SUPERBO! 1°. L'UOMO ESSERE Dobbiamo sapere che ognuno di noi ha un grande valore e una grande dignità di se stesso senza possedere niente, proprio come nasciamo e moriamo – privi di tutto, con estremo bisogno dell’aiuto degli altri. La nostra dignità non dipende soltanto dalle cose materiali, dalla posizione umana o dalla ricchezza. La nostra grandezza è nascosta dentro di noi, nel mistero rivelato – essere immagine e somiglianza di Dio. Ecco la vera grandezza e la dignità dell'uomo Essere! Essere immagine di Dio! Assomigliare a Dio! Il cammino verso ESSERE ci tira nella profondità del cuore, verso Dio, cioè verso la verità, e proprio la verità ci fa diventare liberi. In questo modo diventiamo, pian piano avvicinandoci a Dio, gli uomini divinizzati, veri uomini. Più ci avviciniamo a Dio, più diventiamo divinizzati. Veri uomini secondo il progetto di Dio. La pienezza del vero uomo si realizza nel pieno riposo in Dio. L'uomo profondo si accontenta di “poco” , la sua felicita è interiore e proviene attraverso il suo cuore da Dio. La sua felicità è eterna ed inesauribile come eterno ed inesauribile è Dio. L'UOMO ESSERE si manifesta attraverso la verità e l'amore verso Dio, verso il prossimo, verso se stesso e verso tutte le creature. Lui rispecchia Dio . Il suo desiderio più grande è diventare come Dio. DIO È AL CENTRO DELLA SUA VITA! Come l'inizio e la fine! Come la via della vita! Come il senso della vita! Come la ragione della vita! Come lo scopo della vita! Come la sapienza della vita! La logica DELL'UOMO ESSERE è giusta, direi giustissima, perché Dio è il massimo dei massimi direi il “massimassimo”: - Dio è il creatore dell'Universo, allora significa che è padrone (proprietario) di tutto. Chi “possiede” Dio possiede tutto. - Dio è eterno cioè senza l'inizio e senza la fine. Chi “possiede “ Dio vive in eterno. - Dio è pienamente felice. Chi “possiede” Lui gode la sua felicità. - Dio è onnipotente cioè più forte di tutti. Chi possiede Lui ha la sua potenza. - Dio è sapiente. Chi “possiede” Lui ha la sua sapienza. - Dio è bello e niente di fronte a Lui più bello. Chi “possiede” Lui e bello. E così via... L'UOMO ESSERE non nega le cose materiali, perché Dio lo ha creato così, vive nel mondo che è materiale, vive sulla terra e ha bisogno delle cose materiali per vivere, cominciando dal cibo... Però per lui le cose materiali sono soltanto gli strumenti che lo aiutano nella vita, ma non sono lo scopo o la meta della sua vita. Tutto quello che è, e tutto quello che ha, non è merito suo, ma il segno della bontà di Dio, manifestazione della Sua provvidenza e suscita in lui il sentimento di ringraziamento verso Dio Creatore. Grazie. Grazie. Grazie. L'UOMO ESSERE non è contro la ricchezza e neanche contro l'alta posizione sociale. Non nega niente, ma tutto per lui è un dono di Dio. Accetta tutto, ma tutto mette a disposizione di Dio e al servizio degli uomini. Chi ha detto che i doni di Dio debbono essere soltanto spirituali? Sbagliato! Molto sbagliato! Sbagliatissimo! - L'UOMO ESSERE può essere anche un grande imprenditore! - L'UOMO ESSERE può avere la capacità di guadagnare i soldi! - L'UOMO ESSERE può essere un grande studioso! - L'UOMO ESSERE può essere anche un grande politico! - L'UOMO ESSERE può avere il “potere”! MA! METTE TUTTO QUANTO AL SERVIZIO DEGLI ALTRI! SI SENTE COME SERVO! L'UOMO ESSERE È CONSAPEVOLE CHE È CAPACE DI FARE TANTE E GRANDI COSE PERCHÉ HA RICEVUTO QUESTE CAPACITÀ DA DIO! Dopo questo che ho scritto abbiamo capito che L'UOMO ESSERE è anche L'UOMO AVERE, ma avere in modo giusto! DIO AL CENTRO! TUTTO PER LA GLORIA DI DIO! E COME DIO VUOLE! Un esempio perfetto è per noi san Pio di Pietrelcina , santo dei nostri tempi. È vissuto nel secolo scorso. Pienamente L'UMO ESSERE ma affianco a questo, obbedendo a Dio, ha costruito un’opera straordinaria, l’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” - per aiutare il prossimo. Non era né ricco né imprenditore. Era un semplice frate cappuccino che viveva seguendo i voti religiosi: povertà, castità e obbedienza. Cosa ha fatto? A parte una straordinaria vita come frate ha costruito un monumento a gloria di Dio e per il bene degli uomini! Конец ознакомительного фрагмента. Текст предоставлен ООО «ЛитРес». Прочитайте эту книгу целиком, купив полную легальную версию (https://www.litres.ru/pages/biblio_book/?art=40850413&lfrom=334617187) на ЛитРес. Безопасно оплатить книгу можно банковской картой Visa, MasterCard, Maestro, со счета мобильного телефона, с платежного терминала, в салоне МТС или Связной, через PayPal, WebMoney, Яндекс.Деньги, QIWI Кошелек, бонусными картами или другим удобным Вам способом.
КУПИТЬ И СКАЧАТЬ ЗА: 370.71 руб.